Senza categoria,  Sport

Patti: finalmente riapre la tribuna del Gepy Faranda

Ci sono voluti solo, si fa per dire, 13 anni per riaprire la tanto agognata tribuna coperta dello stadio Gepy Faranda. Era il 2006, quando fu chiusa per la mancanza delle norme di sicurezza da parte dei Vigili del Fuoco.

Gli spalti dell’impianto sportivo di Case Nuove Russo, fino a pochi giorni fa, erano rimasti “off limits” alla tifoseria locale, eccezion fatta per la tribunetta scoperta, adeguatamente sistemata (con un intervento di spesa costato quasi 20.000 euro) pochi anni fa e riservata a quella ospite, ma che di fatto, è stata utilizzata per quella locale.

Dopo gli interventi di messa a norma dell’impianto elettrico, della sistemazione dei locali adibiti ad infermeria, la numerazione delle gradinate e soprattutto, la realizzazione di due scale di emergenza, (utilizzate come via di fuga in caso di eventi pericolosi come incendi o terremoti) completati pochi giorni fa (per una spesa totale che si aggira intorno i 60.000 euro), il comune ha presentato la dovuta documentazione (Scia) e contestualmente la richiesta di convocazione della commissione di vigilanza per il parere favorevole. Commissione riunitasi mercoledì scorso (a cui a preso parte anche il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Messina l’ingegnere Giuseppe Biffarella), la quale si è pronunciata positivamente.

Quindi, oggi, per l’incontro tra la Nuova Rinascita Patti e il Merì, valevole per la terza giornata del campionato di promozione 2019-2020, finalmente la tribuna coperta sarà riaperta ai tifosi locali e sicuramente, ci sarà una grande festa: ma che poteva realizzarsi, già molti anni prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares