Cronaca

Patti: “Diamo il meglio di noi…” giornata di sensibilizzazione sulla donazione; l’Asp di Messina dona nuova autoemoteca -guarda le interviste-

Donare significa amare: è stato questo il filo conduttore della giornata di sensibilizzazione “Diamo il meglio di noi…”, organizzato dalla locale sezione dell’Avis insieme all’Asp di Messina, il Comune di Patti e la diocesi di Patti e tenutosi nella sala conferenze di piazza Mario Sciacca.

All’incontro hanno partecipato gli studenti delle classi quinte del liceo V. Emanuele III. Il nostro Istituto –dice la dirigente Marinella Lollo- promuove soprattutto la crescita degli alunni, perché possano diventare cittadini consapevoli, è da tempo particolarmente sensibile alla cultura della donazione, nel senso più ampio del termine.

La splendida giornata –conclude la Lollo- sicuramente è risultata foriera di importanti informazioni e profonde riflessioni ed ha innescato in tutti i partecipanti un interesse maggiore verso il tema della donazione. Inoltre, ha consentito ai nostri allievi di prendere coscienza sul tema della donazione, dal punto di vista scientifico, legislativo ed etico – morale e religioso. 

Diversi gli interventi sulle varie sfaccettature legate alla specifica donazione di sangue, tessuti, midollo osseo, cordone ombelicale, e dell’importanza della donazione, in presenza di morte cerebrale, di organi come il fegato, la cornea e il cuore, tenendo sempre presente il rispetto della vita umana.


Particolarmente significativo è stato l’intenvento del Vescovo della diocesi di Patti Monsignor Guglielmo Giombanco, il quale ha ribadito che “la cultura del dono sia essa motivata da gesti di continua solidarietà cristiana, ma anche di sensibilità umana e, deve sempre più dare la possibilità a tutte le persone di credere nella vita, nella sua positività e nella sua bellezza”.

Al termine dell’incontro gli studenti (quelli che hanno compiuto la maggiore età) grazie alla autoemoteca presente nella piazza, hanno avuto la possibilità di effettuare il prelievo del sangue e la tipizzazione, ovvero la caratterizzazione del profilo genetico, necessaria per verificare l’eventuale compatibilità con un paziente e diventare così, un potenziale donatore.

Infine nella stessa giornata è giunta a Patti una nuova “autoemoteca”, all’avanguardia e che rispetta tutti gli standard di qualità e sicurezza emanati dal ministero della Salute. La nuova unità autoemoteca è stata concessa in dotazione dall’azienda ospedaliera provinciale di Messina al reparto Trasfusionale ed è stata inaugurata alla presenza del Direttore Generale dell’Asp Paolo La Paglia.

Gipa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

shares